CAUSE DEL MAL DI SCHIENA NON È SOLO POSTURA.

Gli organi e i visceri meritano sempre la dovuta attenzione.

Ci consentono di usare ossigeno ed energia che permettono la vita.

Queste strutture interne hanno una stretta relazione con le parti esterne del corpo attraverso i nervi e collegamenti di fasce connettivali.

Tra le tante cause del mal di schiena si è più volte sottolineata la grande responsabilità dell’intestino.

In questo esempio si riporta una parte specifica che è la “valvola ileocecale”.

Una giunzione che mette in relazione il piccolo intestino (ileo) con il grande intestino (cieco).

Questa struttura riveste un ruolo importate per il flusso dell’elaborato dal cibo in un’unica direzione evitando che faccia “marcia indietro”.

È anche un’importante zona di produzione della vitamina B12 e risulta molto sensibile ai cambianti emozionali.

Molte persone stressate, infatti, hanno questa valvola in “tensione” così come per il piloro che mette in comunicazione lo stomaco con il duodeno rendendo “faticosa” la digestione.

Tuttavia la loro disfunzione non ha solo effetti sulla digestione bensì sulla colonna vertebrale e sulle strutture muscolari associate.

Nel caso della valvola ileocecale “arrabbiata”, quindi che resta in uno stato di tensione, possono presentarsi rigidità, spasmo e dolore a livello della zona centrale della schiena.

I muscoli vanno in spasmo e si irrigidiscono come effetto collaterale della tensione della valvola.

Cosa è possibile fare?

1) In primis valutare con il medico di riferimento, con esame palpatorio e ecografia, che non vi siano infiammazioni di varia natura a livello intestinale.

2) In un secondo momento valutare l’approccio manipolativo delle zone viscerali che inducono in modo dolce il rilassamento della zona interessata.

3) Associare tecniche di rilassamento per ridurre l’eccessiva “eccitazione nervosa”.

4) Esercizi di stimolazione per mobilizzare o rinforzare eventuali zone riflesse in deficit.

A volte una piccola “valvola” può essere una grande responsabile del mal di schiena senza cause apparenti.