DISTURBI TEMPORO-MANDIBOLARI

Molto spesso sono presenti tre sintomi principali:

  • dolore alla mandibola o ai muscoli con cui si mastica
  • limitazione dei movimenti mandibolari
  • rumori dell’articolazione, come un click quando si apre o si chiude la bocca.

Possono essere presenti anche altri sintomi come mal di testa, dolori alla faccia, dolori cervicali vertigini.

Questi disturbi trovano grande indicazione al trattamento osteopatico, in quanto molto spesso hanno un’origine più generale nel corpo del paziente. In particolare, la mandibola può risentire di tensioni muscolo-fasciali provenienti da tutti i distretti corporei, che correttamente individuate durante una visita osteopatica, possono portare alla guarigione.

I disturbi mandibolari possono più facilmente presentarsi quando ci sono alcuni di questi fattori di rischio:

  • serramento: stringere i denti crea un afficamento muscolare cronico
  • bruxismo: digrignare i denti, specie di notte
  • traumi diretti sulla mandibola: specie in alcuni sport
  • traumi indiretti: come un colpo di frusta
  • stress, ansia e somatizzazione: associati al bruxismo aggravano la sintomatologia
  • squilibri posturali

Molto spesso, più che i traumi diretti o indiretti, tutte le condizioni legate a fattori biopsicosociali (ansia, stress, depressione, somatizzazione) sono i fattori di rischio più conclamati per i disturbi mandibolari.

All’interno dei disturbi mandibolari possiamo avere:

  • disordini articolari
  • disordini muscolari

I disordini articolari, a loro volta, possono essere divisi in:

  • disturbi mandibolari articolari riducibili: sono i più frequenti, in cui si sente un click sia in apertura che in chiusura della bocca.
  • disturbi mandibolari articolari non riducibili: limitazione dell’apertura della bocca e a volte anche inclinazione della mandibola da un lato.
  • disturbi mandibolari infiammatori-degenerativi: problematiche che possono colpire la capsula articolare della mandibola con artrosi o infiammazioni. Sono risolvibili con la collaborazione tra odontoiatra e osteopata.

I disordini muscolari si dividono in:

  • mialgia locale: dolore e dolorabilità ai muscoli della mandibola durante la masticazione. Spesso lo stress favorisce il serramento e il digrignamento, che a lungo andare porta ad affaticamento dei muscoli masticatori.
  • dolore miofasciale: dolore localizzato, anche senza masticare, associato ad alcune zone più rigide dei muscoli masticatori. Anche questo può essere associato a bruxismo.